ASI TV | Mercurio in controluce
http://asitv.it/media/vod/v/2841/video/mercurio-in-controluce


Mercurio, comincia la danza. È iniziato alle 13 e 12 di oggi – ora italiana – sotto gli occhi di tre telescopi internazionali, il passaggio del piccolo ed eccentrico pianeta davanti al Sole. Il primo corpo celeste del nostro sistema ha dato il là ad una marcia di fronte alla nostra stella, visibile dalla prospettiva terrestre in virtù dell’allineamento Sole, Terra, Mercurio. Il fenomeno – che si verifica con una cadenza approssimativa di 13 volte ogni secolo – cade nel giorno in cui la NASA diffonde la prima mappa topografica del pianeta ottenuta con gli oltre 10 terabytes di dati raccolti dalla sonda MESSENGER, che offre una vista privilegiata sulle strutture geologiche aliene, in particolare sulle pianure vulcaniche del polo nord. L’attraversamento odierno durerà 7 ore e mezza: l’avvio alle 13 e 12 italiane, la fase centrale alle 16.55 e l’uscita di scena alle 20.42, quando però in gran parte del nostro Paese sarà già buio. È questa dunque un’occasione unica per studiare il mondo più vicino alla nostra stella: nonostante infatti il pianeta sfili dinanzi al Sole ogni 88 giorni, raramente si verifica l’allineamento con la coppia Terra-Sole per via dell’inclinazione che caratterizza il passo di Mercurio, che solitamente muove al di sopra o al di sotto della nostra linea visibile. I dati di oggi saranno sfruttati anche nella prospettiva di affinare le tecniche di osservazione di un oggetto in fase di transito, utili a stanare corpi celesti lontanissimi come gli esopianeti. Le dimensioni ridotte di Mercurio renderanno indispensabile all’avvistamento da Terra un telescopio o un binocolo e adeguati filtri protettivi. Le osservazioni spaziali invece sono affidate alle missioni SOHO, SDO e Hinocle che braccheranno il pianeta per raccogliere informazioni sull’esosfera del mini mondo in vista del lancio di Bepi Colombo, missione euro-nipponica realizzata con il contributo italiano che partirà alla volta di Mercurio nel 2018


ASI Agenzia Spaziale Italiana, 2015