ASI TV | Sorella Luna
https://asitv.it/media/vod/v/3285/video/sorella-luna


E se la Luna non fosse figlia della Terra, ma sua sorella? E’ il colpo di scena proposto da nuovo studio pubblicato su Science, che mette in discussione il modello prevalente della formazione lunare. Secondo la tradizionale teoria dell’impatto, circa 4.6 miliardi di anni fa l’allora giovanissima Terra fu colpita con estrema violenza da un corpo celeste delle dimensioni di Marte. Lo scontro generò talmente tanto materiale da permettere la formazione della Luna. Ma un team di ricerca coordinato dall’Università della California ha trovato una falla in questa spiegazione. Calcoli alla mano, gli scienziati hanno ricostruito la teoria dell’impatto, concludendo che se la Luna fosse nata dallo scontro tra la Terra e un altro corpo celeste, allora il nostro satellite dovrebbe orbitare sul piano dell'equatore terrestre. Ma così non è. L’orbita lunare è inclinata di circa 5 gradi rispetto all’equatore: questo significa che una quantità di energia decisamente maggiore deve averla generata. La nuova teoria descritta su Science afferma quindi che c’è stato un unico impatto, molto più potente del previsto, all’origine di Terra e Luna. Un unico progenitore, quindi, che se fosse confermato cambierebbe drasticamente il legame di parentela tra il nostro pianeta e il suo satellite.


ASI Agenzia Spaziale Italiana, 2015