ASI TV | Europa al vapore
https://asitv.it/media/vod/v/4726/video/europa-al-vapore


Pennacchi che s’innalzano fino a 200 chilometri dalla superficie ghiacciata di Europa, luna di Giove: è la conferma arrivata ieri da uno studio su Nature Astronomy, che ha dimostrato una volta per tutte la presenza di enormi sbuffi di vapore sul satellite. Intravisti per la prima volta nel 2012 da Hubble e confermati nel 2016 dallo stesso telescopio Nasa, questi pennacchi erano stati immortalati solo a distanza. Adesso sono stati invece rilevati per la prima volta in loco grazie alla sonda Galileo: un team di ricerca guidato dall’Università del Michigan ha infatti rianalizzato i dati raccolti durante il sorvolo ravvicinato del 1997, trovando così la migliore prova dell’esistenza di sbuffi di vapore su Europa. Ricostruendo il percorso di Galileo, gli scienziati hanno individuato anche la posizione dei pennacchi sulla superficie del satellite, che coincide con una regione di temperature anomale dovuta al trasporto di calore dall'interno di Europa. Lo studio apre nuove prospettive per il futuro studio della luna gioviana: l’analisi di questo fenomeno potrebbe aiutarci a raccogliere preziose informazioni sull’oceano liquido nascosto sotto la superficie ghiacciata di Europa, dove forse esistono le giuste condizioni per la nascita della vita.


ASI Agenzia Spaziale Italiana, 2015